Misure per il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del VIRUS COVID-19

 

 
Per ottemperare alle indicazioni previste dal Decreto Ministeriale lo Sportello Tributi viene effettuato principalmente via telefonica e tramite posta elettronica.

In casi eccezionali e solo su appuntamento il pubblico verrà ricevuto presso l’ufficio protocollo situato al primo piano dell’Unite’.

Email: tributi@cm-grandcombin.vda.it

Tel. 0165 256606 – 0165 256607 - 0165 256611
 
 
 
NUOVA IMU 2020
Riduci

DAL 2020 l’IMU e la TASI quali componenti tributarie dell’Imposta Unica Comunale ( IUC ) sono ABROGATE e sostituite dalla disciplina della "NUOVA IMU" di cui all’art. 1 della legge finanziaria 160/2019 commi da 739 a 783.

In considerazione degli effetti connessi all'emergenza sanitaria da COVID 19, in Valle d’Aosta la Legge 21 aprile 2020, n. 5 ha differito i termini di versamento della prima rata dal 16 giugno al 16 dicembre per tutte le categorie di immobili fatta eccezione per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D.

Sono comunque obbligati al pagamento della prima rata acconto entro il 16 giugno 2020 i proprietari degli immobili di categoria D, eccetto gli immobili rientranti nella categoria catastale D/2, gli agriturismi, i villaggi turistici, gli ostelli della gioventù, i rifugi di montagna, le colonie marine e montane, gli affittacamere per brevi soggiorni, le case e appartamenti per vacanze, i bed&breakfast e i residence e i campeggi. Per poter usufruire dell'esenzione è necessario che i proprietari degli immobili sopra descritti siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

L’importo della prima rata da corrispondere è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU per l’anno 2019, utilizzando i seguenti codici:

Codici versamento prima rata IMU

La nuova normativa ha confermato l’esenzione per l’abitazione principale (escluse le categorie A/1, A/8 e A/9) e le relative pertinenze come nel 2019, con una eccezione importante che riguarda i pensionati AIRE che adesso non beneficiano più dell'esenzione per l'abitazione posseduta in Italia.

Le aliquote vengono deliberate annualmente dai comuni. Per l’anno 2020 il termine ultimo per l’approvazione delle aliquote e del regolamento è il 31 luglio 2020.

Nonostante il differimento dei termini, l’amministrazione comunale invita i cittadini, non colpiti dall’emergenza, ad anticipare la prima rata, in quanto una parte importante delle risorse che il Comune utilizza per fornire servizi è finanziata da questa imposta. Risulta pertanto fondamentale che i cittadini in grado di provvedere al pagamento concorrano, in questo momento particolare, ad assicurare con il loro contributo l’erogazione dei servizi comunali.

Tenuto conto delle novità e in particolar modo della possibilità di versare l’acconto IMU 2020 oltre il 16 giugno 2020, il Servizio Associato Tributi rimane a disposizione per predisporre i conteggi IMU 2020.

Per richiedere l’invio del conteggio è sufficiente inviare una mail a tributi@cm-grandcombin.vda.it specificando nell'oggetto il Comune, il nominativo del contribuente e il proprio numero di telefono.

Ringraziamo per la disponibilità finora accordata.

Lo staff del Servizio Associato Tributi


Al seguente link, dalla Legge di Bilancio, i commi di interesse relativi alla nuova IMU: Collegamento al documento

IMU fino al 2019
   Riduci
 
 
L'Unité des Communes valdôtaines Grand-Combin , in collaborazione con i Comuni, ai fini di fornire un aiuto ai contribuenti in questa delicata fase fiscale, ha deciso di rendere disponibili le seguenti informazioni e servizi.
  
INFORMAZIONI
 

Adempimenti
 
Entro il 16 GIUGNO dell'anno di competenza deve essere effettuato il versamento dell’acconto dell’imposta municipale propria (I.M.U.) dovuta .
Il saldo dovrà essere pagato entro il 16 DICEMBRE dell'anno di competenza.
L'IMU per l’abitazione principale e relative pertinenze (eccetto per le abitazioni di pregio classificate nelle categorie A1, A8 e A9) non è attualmente dovuta  (ai sensi del decreto legge 31 agosto 2013, n. 102).
Il pagamento dell’imposta è da effettuarsi mediante modello F24.
L’IMU deve essere versata interamente a favore del Comune tranne che per gli immobili ad uso produttivo accatastati nel gruppo catastale D, per i quali l’IMU deve essere interamente versata a favore dello Stato.
I soggetti passivi devono presentare la dichiarazione entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta, utilizzando il modello ministeriale
L’obbligo dichiarativo è previsto in relazione agli immobili la cui base imponibile non sia desumibile dai dati catastali, ovvero che non siano regolarmente e correttamente iscritti presso l’Ufficio del territorio, ovvero ancora che usufruiscano di esclusioni, agevolazioni e/o riduzioni d’imposta.
La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi sempre che non si verifichino modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell'imposta dovuta.

Soggetti passivi
 
Sono tenuti al pagamento dell’imposta tutti i possessori di immobili siti sul territorio comunale.
In particolare sono soggetti passivi
- il proprietario di fabbricati, di aree fabbricabili e di terreni a qualsiasi uso destinati, compresi quelli strumentali o alla cui produzione o scambio è diretta l’attività dell’impresa;
- il titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie su fabbricati, aree edificabili e terreni a qualsiasi uso destinati;
- il concessionario, nel caso di concessione di aree demaniali;
- il locatario finanziario, con riferimento agli immobili, anche da costruire o in corso di costruzione, concessi in locazione finanziaria. Il locatario finanziario è soggetto passivo dell’imposta a decorrere dalla data della stipulazione e per tutta la durata del contratto;
- il coniuge assegnatario della casa coniugale, a seguito di provvedimento giudiziario di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, in quanto, a decorrere dal 1° gennaio 2012, si intende titolare di un diritto di abitazione sulla casa coniugale e sulle relative pertinenze.

Aliquote

I Comuni dell' Unité des Communes valdôtaines Grand-Combinhanno approvato le aliquote per l’anno corrente e si rimanda alla visione delle schema riepilogativo a lato.

Detrazione per abitazione principale categorie A1, A8 e A9

L’unità immobiliare di pregio adibita ad abitazione principale classificata nelle categorie A1, A8 e A9 ha una detrazione di imposta paria ai € 200, da rapportare al periodo dell’anno durante il quale si protrae tale destinazione e da suddividere in parti uguali tra i soggetti passivi per i quali l’unità immobiliare è abitazione principale.  La detrazione e la maggiorazione spettano fino a concorrenza dell’imposta dovuta sull’abitazione principale e relative pertinenze.

Comodato gratuito 

Con la Legge di Stabilità 2016 (Legge 28 dicembre 2015, n. 208 - G.U. n. 302 del 30/12/2015, S.O. n. 70) è stata interamente rivista la gestione dei comodati gratuiti: le impostazioni valide per gli anni precedenti sono completamente eliminate e viene introdotta una sola forma di comodato gratuito per il quale è prevista una riduzione del 50% della base imponibile. Vai alla pagina

Fabbricati rurali ad uso strumentale all’attività agricola
 
Sono esenti dall’ IMU i fabbricati rurali ad uso strumentale ubicati nei comuni classificati montani o parzialmente montani.
I proprietari di fabbricati strumentali all'attività agricola classificati in categoria D10 sono pregati di presentare idonea documentazione comprovante l'utilizzo agricolo presso il Servizio Associato Entrate dell'Unité des Communes valdôtaines Grand-Combin.
I proprietari di fabbricati strumentali all'attività agricola classificati in categorie diverse da D10, ai fini dell'esenzione IMU, devono presentare all'Agenzia del Territorio (catasto) la richiesta di annotazione relativa all'utilizzo agricolo del fabbricato.  Costituiscono immobili rurali strumentali i fabbricati utilizzati da soggetti che svolgano attività agricola non in modo occasionale, bensì nell’ambito di un’attività di impresa, ove il possessore/conduttore dell’immobile sia in grado di provare l’esistenza di un volume d’affari derivante dallo  svolgimento di tale attività.

Fabbricati Inagibili
 
I proprietari di  fabbricati inagibili ai sensi del vigente regolamento IMU comunale, ai fini della riduzione del 50%del valore imponibile ai fini IMU, devono presentare dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà presso gli uffici tecnici comunali dei Comuni.
Le dichiarazioni presentate ai fini ICI non sono più valide in quanto la norma è cambiata.

Aree edificabili
 
Sono soggette all'IMU tutte le aree utilizzabili a scopo edificatorio secondo le risultanze del piano regolatore generale approvato dal Comune.
I proprietari di terreni edificabili sono pregati di presentare la dichiarazione del valore di tali aree presso il Servizio Associato Entrate dell' Unité des Communes valdôtaines Grand-Combin.
I comuni del comprensorio, ad eccezione del Comune di Allein, hanno approvato per ogni zona del PRG i valori medi di riferimento Vedi il Documento .
Maggiori informazioni
 
Sul sito www.finanze.it cliccando prima su “ fiscalità locale ” e poi su “ IUC ” è possibile consultare i documenti utili ai fini dell’applicazione dell'imposta e cliccando ancora su “ Regolamenti e delibere adottate dai singoli Comuni “ è  possibile visionare la deliberazione dei  Consigli Comunali dei Comuni dell' Unité des Communes valdôtaines Grand-Combin di determinazione delle aliquote per l’anno 2014.

Orari e Contatti - Servizio Associato Entrate
Riduci
Servizio Associato Entrate
 
Orario apertura al pubblico: (SOLO SU APPUNTAMENTO)
- dal Lunedì al Venerdì: 8:30 - 12:00
 
 
Tel.: 0165 25 66 06 oppure 0165 25 66 07
Si consiglia di telefonare nel pomeriggio dalle ore 13:30 alle ore 15:30, in quanto non essendo aperti al pubblico gli operatori sono maggiormente disponibili.
 
Nel caso non fosse possibile contattare direttamente gli operatori è sempre disponibile il Centralino dell'Unité Grand-Combin
 
 
Centralino
 
Tel.: 0165 25 66 11 con orario 8:30-12:30 e 13:30-15:30


Torna al menù di accesso rapido